La pesca alla Leccia Stella

Ormai l’estate è alle porte, le giornate sono già molto calde e lunghe. Approfittiamo del bel tempo per dedicarlo a questa divertente pesca e tutto sommato anche facile. La Leccia Stella è forse uno dei pesci più combattivi in assoluto, in proporzione ovviamente alla sua taglia. Per insidiarla sceglieremo o la foce di un fiume, lato mare, oppure una spiaggia. Utilizzeremo due canne, di cui una tipo bolognese massiccia abbinata ad una bombarda, l’altra una comunissima canna da fondo. La nostra attrezzatura sarà:Una bombarda galleggiante di 30 gr, monofilo in fluorocarbon dallo 0,12 allo 0,18 ami a paletta del 18 o 16 con punta leggermente rientrante, flotter in schiuma o foam di colore rosso, piombo di 50 gr, bigattini, fionda.Eseguiremo per la bolognese la seguente montatura:Bombarda leccia

Sotto la bombarda metteremo un terminale di circa 2 mt di fluorocarbon, con flotter rosso a 3 cm dall’esca e due bigattini, di cui uno uno a coprire l’amo e l’altro a penzoloni, appena appuntato.Per quanto riguarda la canna a fondo.Paratura leccia stella

Utilizzando una montatura da paternoster, applicheremo allo snodo superiore un finale, sempre di circa 2 mt flotterato e innescato con due bigattini, come per la bombarda.Inizieremo lanciando la bombarda e recuperando a velocità medio lenta , appena effettueremo una o più catture , lanceremo la canna a fondo, alla distanza dove abbiamo effettuato le catture. In caso di mangiate non troppo al largo, fionderemo dei bigattini sulla paratura a fondo, ad intervalli regolari.Gli orari miglior sono appena il sole inizia a calare, ovvero tutte le ore pomeridiane. Mare calmo o appena mosso dalla brezza del pomeriggio. La Leccia Stella caccia a vista quindi è necessaria una buona visibilità.

Suggerimenti e consigli.Nella pesca con la bombarda appena avvertiamo la tocca possiamo rallentare il recupero o addirittura fermalo un attimo, consentiremo così l’attacco della feroce Leccia Stella!!!Meglio utilizzare ami di ottima qualità, ho notato che appena perdono un po il filo, risulta più difficile allamare la Leccia. E’ possibile sostituire il bigattino con il coreano, anche se meno catturante, oppure utilizzando le due canne, possiamo usarli entrambi, cercando di insidiare prede più grandi con il coreano. Controllare e sostituire i vermi periodicamente è fondamentale per questo tipo di pesca. Non è assolutamente necessario lanciare nell’iperspazio, a volte il branchi transitano appena nella risacca. Possiamo inerire anche un pezzettino piccolissimo di carta stagnola prima del flotterino aumenterà le catture.Buon divertimento.

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 1088 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail